“Ridurre la produzione, ridurre il consumo”

18 Dicembre 2019
|
NEWS

“Il diritto al cibo è un diritto umano, un diritto socio-economico. Deve esserci un ordine globale e democratico che protegga le persone”.


Hilal Elver, relatrice indipendente per le Nazioni Unite in materia di diritto a cibo, insegna nell’università della California ed è esperta di politiche alimentari. E’ intervenuta alla decima edizione del forum internazionale su Alimentazione e Nutrizione della fondazione Barilla Urgente ripensare la nostra produzione alimentare, come ne scrive Open.

da Open

“A causa di difficoltà economiche, di guerre e di problemi ambientali gli uomini si spostano dalle campagne alle città o emigrano all’estero alla ricerca di lavoro e le donne rimangono a casa a prendersi cura della terra, della produzione, dei bambini e dei più anziani. Il ruolo delle donne come produttori, fornitori e consumatori di alimenti è enorme nei sistemi alimentari e nell’accesso ad alimenti nutrienti. Purtroppo le barriere economiche e culturali fanno sì che ci sia ancora una diseguaglianza molto forte tra uomo e donna. I diritti alla terra, così come l’accesso ad altre risorse vitali come il credito, il know-how scientifico e tecnico e, infine, il mercato, sono molto limitati in tutto il mondo”

L’impatto della produzione globale e della distribuzione del cibo vale oltre il 50% delle emissioni di CO2. “Ridurre la produzione, ridurre il consumo devono andare di pari passo: è l’unico modo»,

«I governi dovrebbero rivedere i propri sistemi giuridici e le prassi se vogliono veramente occuparsi della sicurezza alimentare e dello sviluppo economico, soprattutto nelle zone rurali: dove il 60% degli agricoltori è costituito da donne».

Tags: , , ,
Banner Content
Credits: Agostini Lab Srl