Ortofrutta bio, Nord America leader del mercato

19 Luglio 2019
|
MERCATO

Secondo due analisi il segmento della frutta e della verdura solo negli USA crescerà del 60%

Il Nord America dominerà il mercato della frutta e della verdura biologica nel prossimo futuro. Questa le conclusioni di una ricerca di mercato realizzata da Mordor Intelligence. Il segmento della frutta e della verdura è quello più grande e con la crescita più veloce nel complesso del mercato globale del biologico: le proiezioni gli attribuiscono un tasso di crescita annuo composto del 9% nelle previsioni di mercato per il periodo 2019-2024. Secondo un’altra ricerca realizzata da Hexa Research il mercato statunitense, che nel 2017 ha raggiunto il valore di 43,7 miliardi di dollari, entro il 2025 arriverà a superare i 70 miliardi di dollari di valore, un aumento che supera il 60%.

Nello scorso decennio il settore del biologico è cresciuto molto, ma i recenti cambiamenti nelle abitudine alimentari stanno spingendo sempre più verso la ricerca di cibi locali, ormai presenti in ogni genere di punto vendita, dai piccoli negozi agli ipermercati, andrà sicuramente ad aggiungere nuova linfa alla domanda di cibi bio. Altri driver della domanda saranno la maggiore consapevolezza dei consumatori dei rischi legati all’uso dei pesticidi, l’adozione di stili di vita salutistici in opposizione ad abitudini alimentari disordinate e le preoccupazioni ambientali.

Ma l’offerta di frutta e verdura biologica è limitata rispetto alla domanda a causa dei costi di produzione che sono più alti, dei raccolti meno abbondanti e della burocrazia legata ai sistemi di certificazione. Questo però non ferma i consumatori che preferiscono pagare prezzi più alti per aver accesso a cibi che considerano più sani: la differenza di prezzo con i prodotti convenzionali si aggira tra il 20% in più fino al 100% in alcuni casi. Il segmento della frutta e della verdura bio è quello che sta guidando la crescita dell’intero settore e lo farà anche in futuro: solo negli Stati Uniti circa il 15% della frutta e della verdura venduta è biologica, per un valore che nel 2017 ha superato i 16 miliardi di dollari, il 5,3% in più rispetto al 2016, e stanno crescendo molto sia la domanda che l’offerta di bibite biologiche alla frutta.

La crescita sarà stimolata anche da fattori non legati alle abitudini dei consumatori. I player nordamericani, soprattutto negli USA, stanno investendo molto in innovazione e alcuni sono molto radicati nel settore. Anche molte multinazionali stanno immettendo capitali nell’agricoltura e nell’alimentazione sostenibile acquisendo marchi storici del bio o applicando politiche aziendali che ne riducono l’impatto ambientale, anche questo contribuirà all’espansione del mercato del bio e quindi anche del segmento della frutta e verdura. Alcuni fattori potrebbero però interrompere questa crescita in futuro: a lungo andare la persistenza di prezzi alti e la ridotta vita di scaffale potranno influenzare negativamente la crescita del mercato.

vincenzo menichella

 

 

Tags: , , , , ,
Banner Content
Credits: Agostini Lab Srl