Nella terra del prosecco non c’è emergenza epidemiologica

16 Giugno 2019
|
NEWS

L’Usl 2 ha consegnato il report sulle incidenze di malattie nella zona.

Nelle zone del Prosecco, con particolare riferimento ai colli della Docg, si vive meglio: la frequenza delle malattie oncologiche e non oncologiche è inferiore alla media provinciale e a quella regionale.

Il dossier «Fitosanitari e salute» è eloquente: nonostante sia la seconda area in Veneto per l’uso di fitofarmaci (dopo Verona, con il 25% delle vendite complessive) non presenta criticità per la salute pubblica. «Le analisi epidemiologiche attestano che, ad oggi, nelle aree ad alta intensità vitivinicola non si registrano elementi di significativa preoccupazione per quanto attiene il possibile impatto dei trattamenti fitosanitari sul profilo di salute della popolazione generale. Questa evidenza contrasta con numerose rappresentazioni critiche inerenti la percezione del rischio, che occasionalmente hanno assunto il carattere di «allarme sociale».

Continua a leggere su il Corriere del Veneto

Tags: , , ,
Banner Content
Credits: Agostini Lab Srl