Ettore Prandini nuovo Presidente di Coldiretti

7 novembre 2018
|
MERCATO

Tra le priorità: lotta alla burocrazia, tutela dell’ambiente e difesa del reddito.

È Ettore Prandini il nuovo presidente di Coldiretti. Quarantasei anni, bresciano, e laureato in giurisprudenza, Prandini è stato eletto all’unanimità dai delegati regionali riuniti a Roma per l’assemblea nazionale. Già presidente regionale della Coldiretti Lombardia e vicepresidente nazionale uscente, Prandini guida un’azienda zootecnica di bovini e gestisce un’azienda vitivinicola. “In un momento così importante con sfide e cambiamenti per il nostro Paese – ha dichiarato all’agenzia Dire il neoeletto Presidente – l’agroalimentare Made in Italy rappresenta una certezza da cui partire per far crescere economia e occupazione ma anche per tutelare l’ambiente, il territorio e la sicurezza dei cittadini. Gli agricoltori stanno facendo la loro parte ma possiamo e dobbiamo dare di più creando le condizioni per garantire reddito alle imprese, rilanciando un sistema in grado di offrire prezzi più giusti alla produzione, meno burocrazia e maggiore competitività, a partire da una politica di accordi di libero scambio che non penalizzino i nostri prodotti a livello internazionale fino a una legge comunitaria per l’etichettatura d’origine che garantisca vera trasparenza e libertà di scelta ai consumatori”.

“Con il neo-presidente proseguirò la proficua collaborazione – ha dichiarato in una nota il ministro per le Politiche Agricole, Alimentari, Forestali del Turismo, Gian Marco Centinaio – su temi cruciali per il Ministero: la tutela del Made in Italy agroalimentare, la valorizzazione dei nostri territori in sinergia con lo sviluppo del turismo e la promozione delle nostre eccellenze in Europa e nel Mondo. Nei prossimi mesi ci attendono importanti sfide. Penso alla discussione della nuova Pac, alla revisione dei trattati internazionali, al rafforzamento dei controlli sulla filiera e sul web. Sarà fondamentale lavorare insieme, coinvolgendo tutti, ognuno per le sue competenze: industria e cooperative di trasformazione delle materie prime, grande distribuzione, piccole e medie imprese”.

L’elezione di Prandini raccoglie consensi anche nell’opposizione: “La nomina di Ettore Prandini a nuovo presidente nazionale di Coldiretti è un’ottima risposta – sostiene il responsabile Agricoltura del PD Nicodemo Oliviero – alle esigenze di una associazione leader nel campo dell’agricoltura. Sono sicuro che Prandini farà molto bene, darà risposte, saprà difendere in tutte le sedi il reddito degli agricoltori e tutelare gli interessi del settore agricolo ed agroalimentare italiano, che oggi rappresenta un’eccellenza della nostra economia”

Tags: , ,

Credits: Agostini Lab Srl