Api morte in Friuli, campi sotto sequestro

5 Marzo 2019
|
sostenibilità

Inquinamento ambientale.

E’ in corso un’operazione disposta dal gip del Tribunale di Udine per inquinamento ambientale. Decine di campi di mais, in vari comuni friulani, sono finiti sotto sequestro. Da questa mattina, su disposizione del gip del Tribunale di Udine, il Corpo forestale regionale sta dando esecuzione al procedimento.

L’operazione, su richiesta della Procura di Udine che ipotizza il reato d’inquinamento ambientale per l’uso improprio di un pesticida – consentito dalla legge – impiegato però in maniera difforme dalle prescrizioni di sicurezza

Nei terreni ci sarà il divieto, per l’anno 2019, alla coltivazione di granoturco conciato con qualsiasi principio attivo tossico per le api.

I neonicotinoidi sono pesticidi utilizzati per trattare le sementi ed hanno una funzione importante per alcune colture, sono però tra i maggiori responsabili della morte delle api.  

Sono pesticidi sistemici e vengono assorbiti dal seme che germoglia e si diffondono nei tessuti vegetali, avvelenando l’intera pianta, ma preservandola da muffe e attacchi. Nelle prime settimane di vita i germogli rilasciano l’eccesso di acqua assorbita dalle radici emettendo goccioline che, come spiega uno studio dell’Università di Padova contengono concentrazioni di principio attivo altissime paragonabili a quelle utilizzate per le applicazioni spray. Goccioline letali per le api.

 

Tags: , , ,
Banner Content
Credits: Agostini Lab Srl